Tredici mesi
4 min read

Tredici mesi

"Mi servirebbero giorni da 48 ore per fare tutto." Io non voglio giorni da 48 ore, io voglio anni da 13 mesi.
Tredici mesi

Avete mai sentito la frase "mi servirebbero giorni da 48 ore per fare tutto?"

Anche se (quasi) nessuno di noi è cosi impegnato come crediamo di essere, siamo sempre in uno stato mentale per cui le cose che dobbiamo fare ci occupano tutto il giorno (se non di più) e non abbiamo tempo per fare quello che vogliamo, finendo col lamentarci (o vantarci) di essere sempre troppo presi: un fenomeno noto come busy bragging (=vantarsi di essere impegnati).

Se vi sentite cosi potreste leggere questo libro che da consigli su come sfruttare al meglio il tempo che abbiamo, anche se non sono un gran fan di chi dice che se ti senti troppo occupato è colpa tua perché non ti organizzi bene. (No, non mi sfugge l'ironia del dire a qualcuno che "non ha tempo" di perdere del tempo per leggere un libro di auto-aiuto)

A me delle 48 ore, onestamente, interessa poco e mi sembra già che lo spazio tra una dormita e l'altra duri troppo: lungi da me il voler prolungare la cosa. Quello che vorrei sono 13 mesi invece di 12; quello si che sarebbe una gran figata.

Ovviamente i nostri bei 12 mesi attuali non sono li a caso, segnano un arco temporale ben definito: *momento Dora l'esploratrice* l'anno solare (e un po' anche le fasi lunari, dai).

Come non amare Bianca Del Rio in drag di Dora?

Non essendo un super cattivo, Elon Musk o il Professor Farnsworth, il mio piano non è allontanare la terra dal sole con un mega razzo per allungare la durata di un anno; proprio come quei simpaticoni che al tuo "uh come sono impegnato" rispondono con un "è perché non ti sai organizzare", il mio suggerimento non è allungare gli anni, ma organizzarli meglio.

ImpArA aD oRgAniZzaRTi mEGliO

Ebbene si, Vulcaniani e amanti della logica tutti unitevi: l'anticipato e tanto atteso momento è arrivato. Viva il calendario da 13 mesi!

Smettetela subito di piangere per il vostro amato anno da 12 mesi, tredici mesi sono semplicemente meglio sotto ogni aspetto (e non solo perché fanno vivere male i superstiziosi).

Perché 12 mesi?

Il nostro attuale calendario deriva da modifiche fatte ai tempi dell'antica Roma, quel bel periodo storico in cui gli imperatori decidevano tutto, anche quanti mesi ci sono in un anno.

C'è una reference che i Simpson non coprono?

Attorno al 750 AC  Romolo, primo re di Roma, decide di inventarsi un calendario lunare da 10 mesi (6 da 30 e 4 da 31 giorni) che iniziava a marzo e finiva a dicembre (martius - aprilis - maius - iunius - quintilis - sextilis - september - october - november - december), in cui 61 giorni di inverno erano un po' terra di nessuno e non si meritavano di essere inclusi nel calendario. Cosi imparate a essere cosi freddi.

Come ci si potrebbe aspettare, questa modalità di divisione dell'anno non ha avuto molto successo e l'amico Numa Pompilio nel 713 AC ha aggiunto i mesi di ianuarius e februarius all'inizio dell'anno, aggiungendo quindi 51 giorni (29 a gennaio e 28 a febbraio) ai 304 del calendario di Romolo. Per cercare di allineare il calendario lunare e solare si aggiungeva poi (a discrezione del sommo pontefice) un mese - chiamato mercedonio - alla fine di Febbraio, che portava il totale dei giorni di quell'anno a 377.

Il tutto era evidentemente confusionario e impreciso, specialmente per i poveri contadini che dovevano seguire l'annualità delle stagioni, per non parlare dell'immenso problema di nomenclatura: alcuni mesi ora non erano più in ordine!

Poi arriva Giulio Cesare. L'irreprensibile, nel 44 AC, decide che tutta questa baraonda non è più cosa e introduce il calendario giuliano: elimina il mese di mercedonio, porta l'anno a 365 giorni, introduce l'anno bisestile e inizia a rinominare i mesi che non sono più nella posizione indicata: il mese di quintilis venne rinominato iulius (in suo onore), sextilis diventa augustus (in onore di Cesare Augusto che completerà la transizione a questo sistema calendariale) e poi si rompono le palle e lasciano gli altri mesi cosi come sono.

+1

Pensate al PC che avevate da ragazzini.

Pensate ad accenderlo oggi e provare ad usare quel sistema operativo. Ecco, quello ha solo qualche anno, ma vi farebbe certo pensare "sarà il caso di aggiornarlo", no?

Pensate a lasciarlo li per 2000 anni, come il nostro calendario. Sarà il caso di aggiornarlo, no?

Il dodici è proprio un bel numero: suona bene, si divide per 1, 2, 3, 4, 6 e 12, un poligono a dodici punte si chiama dodecaedro che è cacofonico al punto giusto.

Peccato che 365/12 faccia 30,416 periodico

Sapete quanto fa 364/13? 28. Non c'è niente dopo la virgola. Ventotto.

Ora salite in cima a una montagna, aspettate il tramonto e poi guardate l'orizzonte.

Ci siete? Bene.

Ora immaginate: un anno diviso in 13 mesi esattamente uguali. 28 giorni in cui i giorni 1, 8, 15 e 22 sono sempre lunedì, i 2, 9, 16 e 23 sono i martedì, ogni mese, sempre, senza eccezione. Preciso.

Voi direte: manca un giorno. Vero. Quello è un giorno che non appartiene a nessun mese: capodanno. E nei mesi bisestili, il capodanno dura due giorni. Bellissimo, meraviglioso.

Peccato non ci sia più l'imperatore che può imporre questa logica massima, il mese in più lo potremmo intitolare a lui. Però potete firmare una petizione utilissima che in 3 anni ha raccolto ben quindici firme.